Cooperazione bilaterale Italia- Moldova

La Mobilità Internazionale del Lavoro
Il rafforzamento delle competenze nel settore dell'efficienza energentica

Il Ministero italiano del Lavoro e i Ministeri moldavi del Lavoro e degli Affari Esteri, nel quadro dell’Accordo Bilaterale in materia di migrazione e lavoro stipulato nel 2011, hanno intrapreso un percorso di collaborazione sui temi della mobilità delle persone, delle competenze, della migrazione circolare e della qualificazione del capitale umano.

In linea con i fabbisogni espressi dalla controparte moldava, la Direzione Generale dell’immigrazione e delle politiche di integrazione e il progetto ‘La Mobilità Internazionale del Lavoro’, attuato da ANPAL Servizi, hanno realizzato, in collaborazione con l’AEE - Agenţia pentru Eficienţă Energetică (Agenzia per l’Efficienza Energetica) del Ministero dell’Economia moldavo, un’azione di cooperazione formativa per il rafforzamento del settore dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabili.

L’intervento formativo, volto al potenziamento delle competenze di tecnici e formatori moldavi in materia di standard europei per la certificazione di efficienza energetica ed energie rinnovabili, intende, tra l’altro, contenere i fattori di spinta alla migrazione e incentivare le opportunità di riuscita sociale e occupazionale dei migranti moldavi che fanno rientro nel proprio Paese e, non ultimo, favorire la migrazione circolare, con l’obiettivo di stimolare lo sviluppo economico e l’integrazione tra i sistemi produttivi dei due Paesi. Il territorio moldavo, infatti, presenta grosse potenzialità di sviluppo e produzione da fonti rinnovabili, importante opportunità anche per le imprese italiane.

L’AEE ha selezionato 20 tecnici moldavi che hanno partecipato al corso 'Standard europei e sistemi di certificazione degli impianti per uso civile e industriale’, interamente finanziato con fondi italiani dal progetto ‘La Mobilità Internazionale del Lavoro’, che si è svolto in Italia e in Moldova, tra aprile e luglio 2018.