CODICE ETICO DI ANPAL SERVIZI

In attuazione delle previsioni del D. Lgs. 231/2001, ANPAL Servizi ha adottato un Codice Etico con l’obiettivo di definire i propri valori essenziali, comportamenti e responsabilità, adeguandoli a standard etici improntati alla massima correttezza e trasparenza e ha costituito un proprio Organismo di Vigilanza che ha la responsabilità di aggiornare il modello di Organizzazione, Gestione e Controllo e dell’attuazione, monitoraggio, controllo ed aggiornamento del Codice Etico.

 

Leggi il Codice Etico

 

 
CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI - D.P.R. del 16 aprile 2013, n. 62

 Le disposizioni normative in materia di anticorruzione richiedono alle società in controllo pubblico l’adozione del Codice di Comportamento dei dipendenti pubblici di cui al DPR n. 62/2013.
Le norme contenute nel Codice si applicano a tutto il personale dipendente di ANPAL Servizi, ivi compreso quello con qualifica dirigenziale. I doveri di comportamento e gli obblighi di condotta del Codice si applicano altresì, ai collaboratori o consulenti con qualsiasi tipologia di contratto o incarico a qualsiasi titolo, ai dipendenti o collaboratori a qualsiasi titolo di imprese e ditte fornitrici di beni o servizi in favore di ANPAL Servizi. La violazione degli obblighi previsti dal Codice integra comportamenti contrari ai doveri d'ufficio ed è fonte di responsabilità disciplinare nonché, nei casi previsti, di responsabilità penale, civile, amministrativa o contabile.

 

Leggi il Codice di Comportamento dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni


 

In applicazione al principio di raccordo tra i modelli di controllo adottati previsto nella Direttiva MEF/ANAC del 23 marzo 2015 e al fine di non appesantire l’organizzazione con duplicazione di documenti aventi medesimo ambito di applicazione e medesime finalità, i principi contenuti del Codice di comportamento dei dipendenti pubblici saranno integrati nell’esistente Codice Etico. Conseguentemente, il Codice Etico attuale sarà integrato e aggiornato e diventerà “Codice Etico e di comportamento”.