Indietro

Dati sul mercato del lavoro

Dati mercato del lavoro 09.gen.2018
Istat: a novembre record di occupati
Tasso di occupazione al 58,4%: mancano 5 decimi di punto ai massimi pre-crisi

Aumenta l’occupazione sia maschile sia femminile, sia giovanile sia over 50. Molto positive le stime Istat di novembre 2017. Il tasso di occupazione generale raggiunge il 58,4% (+0,2 punti in un mese, +0,9 in un anno). Se si tiene conto degli effetti demografici, mancano solo 5 decimi di punto per raggiungere il livello massimo del 2008. Per le donne il tasso di occupazione sale al 49,2%, il più alto di sempre.

Gli occupati sono 23.183.000 (+65.000 rispetto a ottobre, +345.000 rispetto a novembre 2016). È il livello più alto dall'inizio delle serie storiche (1977). L’aumento in termini congiunturali riguarda i lavoratori dipendenti (+68.000, di cui 14.000 a tempo indeterminato), mentre sono in lieve calo gli indipendenti (-3.000).

Diminuisce (-61.000) il numero degli inattivi, che a novembre risultano essere 13.260.000. Il tasso di inattività si attesta al 34,3%, in diminuzione di un decimo di punto rispetto a ottobre e di 3 decimi rispetto a novembre 2016.

Il tasso di disoccupazione è pari all’11,0% (-0,1 punti percentuali rispetto a ottobre), mentre quello dei più giovani (15-24 anni) cala di 1,3 punti in un mese, attestandosi al 32,7%.

 

Leggi il comunicato Istat

Condividi l'articolo