Indietro

Transizione istruzione-lavoro

Transizione istruzione-lavoro 11.apr.2019
Alternanza: nascerà l’officina sulle professioni del futuro
L’annuncio è stato dato da Anpal Servizi e Fondazione Triulza nel corso del seminario sull’alternanza scuola-lavoro del 9 aprile al MIND Milano
Seminario-alternanza-scuola-lavoro-a-Milano
Nascerà l’officina di approfondimento sulle nuove professioni del futuro e coinvolgerà anche gli stakeholder del MIND Milano Innovation District
 
L’annuncio - prendendo spunto dai risultati dei 10 tavoli per 100 anni di sviluppo - è stato dato nel corso del primo appuntamento di CambiaMenti nel Lavoro, la rassegna che Fondazione Triulza e Anpal Servizi intendono promuovere per diffondere ed esplorare nuovi Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (già alternanza scuola-lavoro) nei lavori del futuro e in relazione alle sfide nel mondo del profit e del non profit.
 
Il seminario – moderato da Giovanni De Cesare – ha permesso di approfondire nuove modalità di alternanza, oltre ad alcune interessanti iniziative di coinvolgimento delle nuove generazioni in nuovi contesti professionali utili ad affrontare i cambiamenti e l’innovazione in ambito economico e sociale.
 
L’iniziativa è stata utile grazie al dialogo e alla collaborazione con: 
 
  • Risorse SpA, 
  • ANP – Associazione Nazionale Presidi, 
  • IT Mattei - LTO Lab Community Rho, 
  • IULM - Innovation Lab, 
  • Bosch – progetto Allenarsi per il futuro, 
  • LendLease – progetto MIND Education, 
  • AIL - Distretto 33, 
  • Trame di Futuro in Lombardia, FuturePlotGame.
 
Molto preziosa anche la testimonianza diretta di alcune studentesse del Liceo Rebora e dell’IT Mattei di Rho.
 
 
L’evento è stato caratterizzato da 5 talk anticipati dalla proiezione del docufilm La wave dell'Alternanza. CambiaMenti, realizzato da InnovationLab-Università IULM. Sullo sfondo uno dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite: Incentivare una crescita economica duratura inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva e un lavoro dignitoso per tutti.
 
 
Nel corso dell’incontro è stato infine sottolineato il ruolo di primo piano che può avere la scuola nell’ambito dell’innovazione sociale. Se opportunamente accompagnati, gli istituti scolastici hanno infatti l’occasione di partecipare attivamente ai processi di sviluppo sostenibile.
Condividi l'articolo