Back

Fabbisogni professionali

Fabbisogni professionali 31.Jul.2020
Sistema Excelsior: ad agosto previste circa 200 mila assunzioni
Diminuzione del 17% rispetto a un anno fa, trend in miglioramento rispetto a luglio. Richiesti soprattutto lavoratori del turismo e operai delle costruzioni, secondo il bollettino realizzato da Unioncamere e Anpal

Trend della domanda di lavoro in miglioramento ad agosto, ma il problema della liquidità delle imprese getta ombre di incertezza sull’autunno. Tra agosto e ottobre è previsto infatti un calo delle assunzioni del 25,5%. E’ quanto emerge dall’ultimo bollettino del Sistema informativo Excelsior realizzato da Unioncamere e Anpal.

Le imprese cercano soprattutto addetti nelle attività di ristorazione (35mila) e all’accoglienza e assistenza alla clientela (5mila ). Il turismo concentra il 20% delle assunzioni previste, ma è il settore delle costruzioni quello che mostra segnali di ripresa più evidenti. Molto richiesti sono gli addetti alle rifiniture nelle costruzioni (circa 8.200, nel 43,1% dei casi anche difficili da reperire), quelli specializzati nel mantenimento delle strutture edili (5.300 entrate previste).

Le assunzioni scendono del 17,7% rispetto allo scorso anno: ad agosto sono previste 203.730 mila entrate, di cui il 30% di difficile reperimento. Nel trimestre agosto-ottobre si prevedono circa 798 mila assunzioni.

La difficoltà di reperimento dichiarata dalle imprese a luglio si attesta mediamente al 30%, con punte del 53,5%  per i meccanici artigianali, montatori, riparatori e manutentori di macchine fisse e mobili. Per quanto riguarda i giovani, le difficoltà maggiori si riscontrano nel reperirimento di Specialisti in scienze informatiche, fisiche e chimiche (73%).

Gli indirizzi di studio che in questo momento garantiscono esiti occupazionali migliori sono quello di ingegneria per l’università,  quello tecnologico (ex istituto tecnico industriale) per il diploma secondario, e quello industriale per la qualifica o diploma professionale: le assunzioni previste a agosto sono infatti rispettivamente 6.240, 23.280 e 20.970.

Sopra la media nazionale  le prospettive di assunzione a luglio per le regioni del Centro (grazie al calo contenuto registrato nel Lazio -13,4% rispetto al 2019) e per quelle del Nord-Est (con il Trentino - Alto-Adige che perde solo il -9,2% su base annua, la riduzione più contenuta tra tutte le regioni). Nel Sud e Isole la flessione tendenziale delle entrate previste è del 17,6%, mentre nel Nord-Ovest è atteso un calo del -20,0% rispetto al 2019.

 

Comunicato stampa Unioncamere
Bollettino Excelsior agosto 2020

 

Condividi l'articolo