Back

Sicilia: cantieri regionali per contrastare povertà ed emarginazione

Lavoro 11.May.2021
Sicilia: cantieri regionali per contrastare povertà ed emarginazione
Riparte l'iniziativa pensata per fornire possibilità di lavoro e formazione alle categorie più disagiate
Operai al lavoro

Sono stati riaperti ieri i termini per permettere ai cittadini senza occupazione di iscriversi alle graduatorie dei Cantieri Regionali di Lavoro

L'iniziativa è stata portata avanti dall'assessorato regionale al Lavoro, alle politiche sociali e alla famiglia guidato da Antonio Scavone, e ha lo scopo di contrastare i fenomeni di povertà ed emarginazione sociale. Non si tratta solo di una possibilità occupazionale, ma anche di un momento di formazione, un'esperienza pratica sul campo sotto la direzione di formatori e istruttori.

La media degli incarichi sarà di circa due mesi e sono previsti compensi per 900 euro mensili. La riapertura delle iscrizioni non riguarderà le città di Palermo, Messina e Catania dato che le graduatorie del 2018 non sono ancora esaurite.

Possono iscriversi i cittadini che al momento sono disoccupati o inoccupati di età compresa tra i 18 e i 67 anni non compiuti, purché abbiano presentato la dichiarazione di disponibilità e sottoscritto il patto di servizio presso il Centro per l'impiego competente per il territorio. Occorre inoltre la residenza nel Comune in cui vengono svolti i lavori, o in alternativa nell'ambito del Centro per l'impiego che comprende il Comune. È escluso chi si sia già iscritto alle graduatorie del 2018, a meno che non abbia rinunciato alla precedente selezione.
La legge prevede, per ogni graduatoria, una riserva del 10 per cento in favore di chi ha scontato una pena carceraria o è stato dimesso da comunità o centri di recupero dalle tossicodipendenze o dall'alcolismo.

La domanda di iscrizione alle graduatorie può essere presentata a partire da lunedì 10 maggio e fino a mercoledì 30 giugno
A causa delle misure sanitarie per la pandemia da coronavirus, è possibile essere ricevuti nei Centri per l'impiego solo ed esclusivamente su appuntamento. Per prenotare è possibile inviare una mail o contattare telefonicamente i centri che, a loro volta, comunicheranno giorno e ora dell'appuntamento e nominativo dell'operatore di riferimento. Anche per poter ritirare i moduli o chiedere informazioni in presenza è necessaria la prenotazione. 

È possibile inoltre inoltrare digitalmente la richiesta di ammissione inviando via mail la documentazione ai Centri per l'impiego e fornendo i propri dati anagrafici, incluso il codice fiscale, e un proprio numero telefonico in modo da poter essere ricontattati. I moduli vanno compilati e scansionati. 

I documenti da presentare sono:
 
– il modello di domanda, compilato, disponibile​ a questo indirizzo;
– l’autocertificazione del proprio nucleo familiare attraverso il modello disponibile​ a questo link;
– la copia di un documento di identità valido;
– solo chi ne ha diritto, deve presentare la certificazione per fruire della riserva del 10 per cento.

Numeri di telefono e caselle email dei centri per l'impiego

Condividi l'articolo