Back

Petrassi di UilTemp: “Intollerabile denigrare i navigator”

Reddito di cittadinanza 06.Jul.2020
Petrassi di UilTemp: “Intollerabile denigrare i navigator”
Il segretario nazionale – su isNews – spiega che “Nonostante il lockdown, i navigator hanno continuato ininterrottamente a lavorare da remoto”
Petrassi di UilTemp difende i navigator

Gianvincenzo Benito Petrassi non ci sta. Il segretario nazionale di UilTemp – in un intervento su isNews – difende i navigator dagli attacchi che si sono scatenati nelle ultime settimane.

Petrassi spiega innanzitutto che “non è tollerabile che circa 3 mila professionisti provenienti da diversi ambiti e che hanno vinto una regolare selezione pubblica debbano essere trattati come usurpatori di denaro pubblico”. 

Va infatti precisato che nonostante “il lockdown, che di fatto ha interrotto quasi totalmente il lavoro in presenza in tutti gli uffici pubblici italiani, i navigator hanno continuato ininterrottamente a lavorare da remoto, contattando telefonicamente i percettori del reddito di cittadinanza, valutandone la posizione, sostenendo colloqui di orientamento al lavoro”.

Petrassi sottolinea inoltre che “il navigator non crea posti di lavoro, ma si occupa di fare da collegamento tra domanda e offerta occupazionale”. Fino a marzo “i navigator, insieme ai dipendenti dei Cpi, hanno convocato in soli 3 mesi circa 400 mila percettori di reddito di cittadinanza per avviare le attività previste dalla legge”.

“Poi, come milioni di lavoratori, anche i navigator sono stati bloccati dalla pandemia appena prima di iniziare la fase di contatto con le aziende, che comunque in tante realtà sta prendendo il via”.

 

Leggi il testo integrale su isNews

Condividi l'articolo