Indietro

anpal tour sardegna

Reddito di cittadinanza 11.ott.2019
Anpal on tour in Sardegna: “le politiche attive del lavoro come motore dello sviluppo economico del territorio”
Il presidente Parisi ha incontrato il presidente della Regione Solinas, l’assessore al Lavoro Zedda ed il direttore Aspal Temussi
La dodicesima tappa dell’Anpal on tour ha avuto luogo martedì in Sardegna con Mimmo Parisi, presidente di Anpal, che ha incontrato il presidente della Regione, Christian Solinas, l’assessore al Lavoro, Alessandra Zedda, ed il direttore generale di Aspal, Massimo Temussi. Visita anche all’Agenzia Regionale, al CISAPI di Mulinu Becciu, al centro per l’impiego di Cagliari ed alla sede di Anpal Servizi.

“La presenza di Anpal sul territorio – ha dichiarato Parisi – vuole essere un supporto alla Regione per lo sviluppo della Sardegna e la creazione di occupazione. Le politiche attive del lavoro devono essere una spinta propulsiva ed innovativa, aiutando chi cerca lavoro a non rassegnarsi e ad ottenere risposte adeguate, e diventare così protagonista del proprio destino. Le politiche passive portano storicamente un impoverimento del territorio e ad una mancanza di stimoli”.

Il presidente Solinas ha salutato con soddisfazione la rinnovata intesa tra la Regione e Anpal: “sono certo che abbiamo davanti una stagione di collaborazione nella quale le migliori risorse regionali contribuiranno a posizionare la Sardegna all’avanguardia nell’utilizzo dei fondi e nel presentare progetti di eccellenza”.

L’assessore Zedda ha rimarcato “il primato della Regione ad avviare le procedure per la concessione del Reddito di Cittadinanza e la concreta e reale collaborazione tra le strutture, con i risultati che possono essere estesi verso nuove prospettive nelle politiche attive del lavoro”.

Il direttore generale di Aspal, Massimo Temussi, ha sottolineato le attività dell’Agenzia regionale, che gestisce 28 centri principali con 12 sedi secondarie, ed ha circa 900 dipendenti.

In Sardegna sono circa 39 mila, secondo dati Inps aggiornati al 4 settembre, i nuclei famigliari percettori del Reddito di cittadinanza, mentre nei centri per l’impiego sono complessivamente 114 i navigator contrattualizzati da Anpal Servizi chiamati a prestare assistenza tecnica.
Condividi l'articolo