Indietro

Emilia-Romagna: 28 dottorati per le competenze sui Big Data

Alta formazione 21.apr.2021
Emilia-Romagna: 28 dottorati per le competenze sui Big Data
La Regione mette sul piatto 2,5 milioni per finanziarli. Invito a Università ed Enti di ricerca. Domande entro l’11 maggio
Dottorati di ricerca sui Big Data in Emilia-Romagna
Puntare sullo sviluppo di alte competenze per la ricerca nel campo dei Big Data.
 
In Emilia-Romagna la giunta regionale mette sul piatto 2,5 milioni di euro del Fondo sociale europeo per finanziare 28 borse di dottorato triennali - a partire dall’anno accademico 2021-22 - con l’obiettivo di dare forma e sostanza alla Data Valley, per una regione più ecologica, digitale e resiliente. 
 
Le tematiche in cui i Big Data possono essere applicati sono:
 
  • Salute e benessere
  • Cultura, creatività e innovazione sociale
  • Sicurezza per società
  • Digitale, industria, servizi e spazio
  • Clima, energia e mobilità
  • Prodotti alimentari, agricoltura, ambiente
Le borse triennali andranno a persone in possesso di un titolo di studio di II livello che consenta l’accesso ai corsi di dottorato secondo la normativa vigente.
 
Come candidarsi
 
Le candidature possono essere presentate dai soggetti ammessi al rilascio del titolo di dottorato di ricerca (come Università ed Enti di ricerca) ai sensi di quanto previsto dal Decreto del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca 8 febbraio 2013 n. 45, con sede sul territorio regionale. 
 
Il modulo di candidatura - insieme al formulario descrittivo dei progetti di formazione alla ricerca - deve essere inviato via posta elettronica certificata all’indirizzo progval@postacert.regione.emilia-romagna.it entro e non oltre il prossimo 11 maggio.
 
Per ulteriori informazioni scrivere a progval@regione.emilia-romagna.it 
 
Condividi l'articolo