Indietro

Emilia-Romagna: 8 milioni per formazione tecnica superiore

ITS 15.lug.2020
Emilia-Romagna: 8 milioni per la formazione tecnica superiore
Stanziati dalla Regione per finanziare 27 percorsi biennali per il conseguimento del diploma di tecnico superiore
Regione Emilia-Romagna: 8 milioni di euro per la formazione tecnica superiore

In Emilia-Romagna la Regione punta con forza sugli Its, contando su un dato che parla da solo: a un anno dal diploma l'83% dei diplomati ha trovato un'occupazione, nel 91% dei casi coerente col percorso formativo svolto.

Cos’altro aggiungere? Risorse ovviamente, per sostenere e potenziare l’offerta di formazione tecnica superiore delle Fondazioni Its presenti sul territorio. E così la giunta regionale – con una delibera ad hoc – ha stanziato oltre 8 milioni di euro, tra risorse del Ministero dell'Istruzione e del Fondo sociale europeo, per finanziare 27 percorsi biennali per il conseguimento del diploma di tecnico superiore per l’anno formativo 2020/2022.

I percorsi Its durano 2 anni e rilasciano un diploma valido a livello nazionale, che – oltre ad aumentare in maniera significativa le possibilità occupazionali di chi lo consegue – consente l’accesso ai concorsi pubblici e all'università. Il diploma può essere acquisito anche in apprendistato.

I nuovi percorsi in Emilia-Romagna

I 27 percorsi biennali finanziati dalla Regione ricalcano in gran parte l’attività delle imprese made in Emilia-Romagna. I profili professionali da formare prevedono – in particolare – tecnici per la gestione di impianti energetici, per l'edilizia sostenibile e anche per il marketing delle filiere turistiche e delle attività culturali. 

Ma anche futuri addetti per dispositivi diagnostici, terapeutici e riabilitativi nonché per le produzioni agrarie, agroalimentari e agroindustriali. 

Infine tecnici per lo sviluppo di sistemi software, per l'internazionalizzazione delle imprese, per l'automazione e i sistemi meccatronici, per l'infomobilità e le infrastrutture logistiche per la mobilità delle persone e delle merci nonché per il settore tessile, abbigliamento e moda. 

 

Scopri i nuovi corsi

Condividi l'articolo