Indietro

Statistiche del lavoro Istat dicembre 2021

Statistiche del lavoro 02.dic.2021
Istat: cresce l’occupazione, ma non quella femminile (video)
Uscita oggi la nota Istat Occupati e disoccupati. Si riduce il gap in confronto al periodo pre-pandemia: ora è a -188 mila rispetto a febbraio 2020
Occupazione

Anche a ottobre l’andamento del mercato del lavoro risulta penalizzante per le donne. L’aumento dell’occupazione (+0,2% in un mese, pari a +35 mila unità) ha infatti riguardato solamente gli uomini, e ha coinvolto i dipendenti, i giovani tra i 15-24 anni e gli ultra 50enni. Lo rileva l’Istat nella Nota Occupati e disoccupati relativa a ottobre diffusa oggi.

Rispetto a gennaio ci sono oltre 600 mila occupati in più: il saldo è esclusivamente dovuto ai dipendenti. Per tornare ai livelli pre-pandemia (febbraio 2020) l’occupazione complessiva dovrebbe aumentare di circa 188 mila unità

Confrontando il trimestre agosto-ottobre 2021 con il precedente (maggio-settembre), l’aumento è stato di 42 mila unità (+0,2%).

Il tasso di occupazione si attesta al 58,6% (in aumento di un decimo di punto rispetto a settembre e di 1,2 punti rispetto a un anno fa).

 


Gli occupati sono 22 milioni 985 mila, di cui 14 milioni 999 mila dipendenti a tempo indeterminato, 3 milioni 67 mila dipendenti a termine e 4 milioni 920 mila indipendenti.

Gli inattivi, persone di età compresa tra 15 e 64 anni che secondo le statistiche ufficiali non lavorano e non cercano lavoro, risultano essere 13 milioni 356 mila: sono 79 mila in meno rispetto a settembre 2021, 425 mila in meno rispetto un anno fa. Il tasso di inattività è pari al 35,2%, in diminuzione di 0,2 punti rispetto a settembre e di 0,9 punti rispetto allo scorso anno.

Il numero dei disoccupati si attesta a 2 milioni 373 mila (+51mila in termini congiunturali, -139 mila in termini tendenziali). Il tasso di disoccupazione è ora pari al 9,4%, superiore di due decimi di punto rispetto a settembre e inferiore di sei decimi rispetto a un anno fa.
 
Nota Istat Occupati e disoccupati ottobre 2021
Serie storiche
Errori campionari

 

Condividi l'articolo