Indietro

Umbria: domande fino al 26 febbraio per una tantum autonomi

Emergenza Coronavirus 15.gen.2021
Umbria: domande fino al 26 febbraio per una tantum autonomi
L’avviso pubblico è aperto dal 14 gennaio. Contributo da 1500 euro
Lavoratore autonomo

Sul piatto ci sono 13 milioni 405 mila euro, stanziati dalla Regione Umbria per sostenere i lavoratori autonomi colpiti dalla crisi economica dovuta all’emergenza Coronavirus.

È previsto un contributo una tantum da 1500 euro per garantire un ristoro alle categorie più penalizzate, non tutte ricomprese nelle misure di sostegno nazionali.

L’avviso pubblico è aperto da ieri (14 gennaio) e c’è tempo fino alle 14 del prossimo 26 febbraio per presentare la domanda, esclusivamente in modalità telematica utilizzando l’identità digitale Spid con credenziali di secondo livello.

L’istruttoria di ammissibilità sarà a carico di Arpal Umbria, che predisporrà un’unica graduatoria dei destinatari finali ammissibili ordinata secondo il reddito Isee crescente e - in caso di parità sarà valutato - l’ordine di arrivo.

Info

Controlla sul sito di Arpal Umbria tutte le categorie beneficiarie di questa misura.

Per maggiori informazioni scrivere ad avvisounatantum@sviluppumbria.it 

Oppure telefonare ai numeri 075/5681280 e 075/5681281 per la sede di Perugia. E ai numeri 0744/806070 e 0744/806071 per la sede di Terni.
 
Gli uffici di Sviluppumbria sono aperti da lunedi a giovedì (8.30 - 13.30 / 14.30 - 17.30) e venerdì dalle 8.30 alle 13.30.
 
Condividi l'articolo