Indietro

Statistiche del lavoro

Statistiche del lavoro 09.mar.2020
Dopo il massimo storico dell’occupazione nel 2019, calo a gennaio
Pubblicato oggi il Rapporto congiunto sul mercato del lavoro 2019, a cura di Istat, Ministero del Lavoro, Inps, Inail e Anpal

È uscito oggi il Rapporto annuale sul mercato del lavoro 2019 frutto della collaborazione tra Istat, Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, Inps, Inail e Anpal


Il Rapporto, basandosi su diverse fonti d’informazione sull’occupazione – amministrative e statistiche –, offre una lettura integrata dei dati sul mercato del lavoro. La positiva cooperazione inter-istituzionale, in scadenza a fine dicembre 2018, è stata prorogata fino a dicembre 2021.

Il Rapporto segnala il rallentamento della crescita economica – in un contesto di maggiore incertezza globale per le guerre commerciali, attenuate ma non scomparse in seguito al recente accordo Usa-Cina, le accresciute tensioni geopolitiche e la rapida diffusione del Covid-19 a gennaio 2020.

Nel quarto trimestre 2019 il Pil ha subìto una riduzione dello 0,3% rispetto al trimestre precedente e una variazione dello +0,1% nel raffronto su base annua.

Nel terzo e quarto trimestre 2019, l’occupazione in Italia è al massimo storico di 23,4 milioni di unità, ma nei dati preliminari di dicembre e gennaio si registra un calo sia del numero di occupati sia del tasso di occupazione.

Nel quarto trimestre 2019 l’input di lavoro ha rallentato la crescita tendenziale (+0,3%) e ha subito una contrazione rispetto al terzo trimestre (-0,3%).
La crescita occupazionale è a bassa intensità lavorativa: il numero di occupati supera il livello del 2008, ma la quantità di lavoro utilizzato è ancora sensibilmente inferiore.

Si accentuano le disuguaglianze territoriali: nella media dei primi tre trimestri del 2019 la distanza tra il Mezzogiorno e il Centro-Nord è di oltre 20 punti per il tasso di occupazione e per quello di mancata partecipazione.

Da segnalare anche l’aumento del numero dei tirocini su tutto il territorio nazionale, passato dai 227 mila nel 2014 ai 349 mila nel 2018 (+53,9%).

 

Comunicato stampa
 Rapporto “Il mercato del lavoro 2019” - Una lettura integrata

Condividi l'articolo