Torna alla Pagina
Indietro

Lavoro e formazione

Lavoro e formazione 18.dic.2018
Transizione istruzione-lavoro: intesa tra Anpal e Assoretipmi
L’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro e l’Associazione reti di imprese Pmi hanno firmato un protocollo per migliorare i percorsi di transizione dall’istruzione al lavoro dei giovani studenti anche nelle reti di imprese
Giovane studente in alternanza scuola-lavoro
Favorire l’incontro tra le imprese e il sistema di istruzione e formazione. Migliorare i percorsi di transizione dall’istruzione al lavoro dei giovani studenti. Valorizzare e diffondere modelli efficaci di alternanza scuola-lavoro. Sono questi gli obiettivi del protocollo d’intesa firmato da Anpal con Assoretipmi, l’Associazione nazionale indipendente che dal gennaio 2012 diffonde la cultura e lo sviluppo delle reti di imprese in tutte le regioni italiane.
 
L’accordo mette in campo azioni sinergiche volte a coniugare le finalità educative del sistema dell’istruzione e formazione con le esigenze del mondo produttivo, promuovendo un rapporto strutturato con il mondo del lavoro.
 
Le iniziative concordate prevedono in particolare:
 
  • la diffusione della cultura dell’alternanza e di altri strumenti della transizione (come tirocini e apprendistato);
  • l’adozione di modelli e buone pratiche; 
  • l’organizzazione di eventi di sensibilizzazione; 
  • la costruzione di un raccordo strutturato tra il mondo produttivo e le istituzioni scolastiche, le Università, gli ITS e i centri di formazione professionale;
  • l’attivazione di percorsi personalizzati di transizione; 
  • il coinvolgimento delle reti di imprese come soggetto di sempre maggior interesse nelle politiche attive del lavoro a livello nazionale;
  • l’autoimprenditorialità come percorso di vita e di realizzazione personale;
  • la promozione e la valorizzazione delle esperienze nei confronti degli associati di Assoretipmi.  
 
La sinergia con Assoretipmi è un ulteriore tassello della strategia messa in campo da Anpal per potenziare l’alternanza scuola-lavoro in Italia. Le reti di imprese sono infatti un fenomeno in grande crescita che rappresenta un importante opportunità di sviluppo per le Pmi. L'aggregazione – che può imporsi come nuovo modello economico per competere sullo scenario internazionale - consente infatti alle piccole e medie imprese di creare innovazione e di superare crisi congiunturali e strutturali.
 
“In virtù di questo accordo – sottolinea Eugenio Ferrari, presidente di Assoretipmi – vogliamo mettere in piena luce l’importanza strategica delle reti d’impresa per l’economia nazionale. I giovani devono poter guardare anche a questa dimensione aziendale, che spesso è sinonimo di eccellenza nel contesto italiano, soprattutto in un sistema strategico di aggregazione con altre imprese”.
 
“La partnership tra scuola e impresa è uno strumento fondamentale per sviluppare le competenze trasversali degli studenti – spiega il presidente di Anpal, Maurizio Del Conte – L’alternanza è un momento di particolare rilievo per un ragazzo, sul piano formativo, educativo e di preparazione al lavoro. Ma è un’esperienza molto positiva anche per i datori di lavoro. Ritengo infatti che la collaborazione tra scuola e soggetto ospitante sia il miglior modo che hanno le aziende per investire a lungo termine sul proprio capitale umano”.
Condividi l'articolo