Accesso civico generalizzato

L’accesso civico generalizzato è il diritto – esercitabile da chiunque – di richiedere documenti, informazioni o dati detenuti dalla Società, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria.

La richiesta non comporta alcuna spesa, va indirizzata all’ufficio che detiene le informazioni (gli indirizzi sono reperibili nella sezione Società trasparente/Organizzazione/Articolazione degli uffici) e sempre, per conoscenza, al Responsabile per la Trasparenza (anticorruzione@pec.anpalservizi.it oppure anticorruzione@anpalservizi.it). 

La richiesta non deve essere motivata e va presentata utilizzando l’apposito modulo ('Modulo accesso civico generalizzato'), completo di copia del documento d’identità. In alternativa la richiesta può essere inviata ai medesimi destinatari tramite servizio postale all’indirizzo: ANPAL Servizi S.p.a., Via Guidubaldo del Monte 60 – 00197 Roma.

ANPAL Servizi S.p.a. si impegna a concludere il procedimento entro il termine di legge di n 30 (trenta) giorni dalla presentazione dell’istanza, comunicando l’esito al richiedente e agli eventuali controinteressati. Il termine può essere sospeso fino ad un massimo di dieci giorni solo nel caso di comunicazione della richiesta al controinteressato. 

Esclusioni e limiti
La Società può escludere o limitare l'accoglimento della richiesta fornendo opportuna motivazione, se la richiesta attiene ad informazioni/dati/documenti che possono creare un pregiudizio alla tutela degli interessi come indicati dall'art. 5-bis, commi 1,2,3, d.lgs. n. 33/2013.

In caso di limitazioni parziali ai documenti/informazioni richiesti, la Società consentirà l'accesso alle altre parti e/o dati del documento.

Rigetto totale o parziale dell'istanza o mancata risposta
In caso di diniego totale o parziale dell'accesso o di mancata risposta nei termini di legge, il richiedente può presentare richiesta di riesame entro il termine di trenta giorni al Responsabile per la Trasparenza, Giuseppe Romano, utilizzando l'apposito modulo ('Modulo richiesta riesame'), da compilare e inoltrare all'indirizzo: anticorruzione@pec.anpalservizi.it oppure anticorruzione@anpalservizi.it

Il Responsabile, entro il termine di n 20 (venti) giorni, provvede a esaminare la richiesta e a fornire riscontro.

Il termine è sospeso qualora il Responsabile debba acquisire il parere del Garante per la protezione dei dati personali per le ipotesi di cui all’art. 5 bis co. 2 lett. a). Il Garante si pronuncia entro 10 giorni dalla richiesta.

Avverso la decisione della Società o avverso la decisione di riesame del Responsabile per la Trasparenza, il richiedente può proporre ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) ai sensi dell'art. 116 Codice del processo amministrativo D. Lgs. 104/2010.

 

Responsabile dei dati e dell'aggiornamento:
Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza

Ultimo aggiornamento:
13 febbraio 2018