Indietro

Contributi per l'occupazione

Contributi per l'occupazione 20.lug.2020
Puglia - Più di due milioni per l'assunzione dei diversamente abili
Parte dei contributi saranno inoltre impiegati per l'abbattimento delle barriere architettoniche e per la formazione specialistica

Con l'approvazione in Giunta regionale, la Puglia ha dato il via a un Programma per l'assunzione di uomini e donne diversamente abili: una serie di incentivi ai datori di lavoro che si traducono in un contributo economico, in grado di arrivare fino al 70% della retribuzione mensile lorda imponibile.

I fondi messi in campo ammontano a più di due milioni di euro, e hanno l'obiettivo di convincere nuovi imprenditori (poiché diversi in passato l'hanno già fatto con ottimi riscontri) a dare l'opportunità di dimostrare il proprio valore a molti giovani spesso trascurati a causa di patologie che fino a qualche anno fa potevano considerarsi quasi invalidanti.

Secondo Sebastiano Leo, Assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro, si tratta di una battaglia culturale e di civiltà che in Puglia va ormai avanti da diverso tempo, e che non si fermerà qui: se i riscontri saranno positivi, saranno infatti impegati ulteriori fondi disponibili nel prossimo futuro.

Il Programma messo a punto dall'Assessorato prevede inoltre un contributo economico per i lavori di adattamento dei luoghi e degli uffici (con un occhio particolare all'eliminazione delle barriere architettoniche) e lo stanziamento di parte dei fondi (300.000 euro) per un avviso pubblico, curato dalla Formazione Professionale, per l'avvio di percorsi abilitanti alla figura professionale di centralinista telefonico non vedente.

Condividi l'articolo