Indietro

Garanzia Giovani

Garanzia Giovani 06.ago.2020
Campania: oltre 40mila nuove assunzioni delle quali 21.434 a tempo indeterminato
Forum del quotidiano Cronache di Caserta con l'assessore Palmeri: utilizzati e certificati 191 milioni di euro per azioni di politica attiva; a disposizione della fase 2 del programma ministeriale nella Regione ulteriori 220 milioni Concorso pubblico bandito per 641 nuovi operatori dei Cpi
Assessore Palmeri e redazione Nella redazione del quotidiano Cronache di Caserta, forum in diretta Facebook con l’assessore al Lavoro della Regione Campania Sonia Palmeri per parlare di Garanzia Giovani, dei risultati sinora ottenuti e delle prospettive. Insieme all’assessore Palmeri, rappresentanti dei Centri per l’impiego e consulenti del Lavoro.
“Nel 2015 avevamo – racconta Palmeri - 191 mln di euro come dotazione, e pochissimi imprenditori a conoscenza delle misure di Garanzia Giovani o intenzionati a farvi ricorso. Io stessa, imprenditrice appena nominata assessore dal presidente De Luca, la conoscevo poco. Questo perché il programma era privo della misura fondamentale, cioè l’incentivo alle aziende  ad assumere giovani fino a 29 anni. Lo abbiamo introdotto noi, 8000 euro di bonus, e i frutti sono ora evidenti”. Oltre 40mila assunzioni - 40462 per l’esattezza – delle quali 21.434 a tempo indeterminato e spalmate su tutte le province campane. Questo il dettaglio:
Avellino: 1827 assunzioni in totale, delle quali 917 a tempo indeterminato;
Benevento: 1192 assunzioni in totale, delle quali 613 a tempo indeterminato ;
Caserta: 5649 assunzioni in totale, delle quali 4271 a tempo indeterminato;
Napoli: 26.289 assunzioni in totale, delle quali 13.356 a tempo indeterminato;   
Salerno: 5505 assunzioni in totale, delle quali 2278 a tempo indeterminato.
L’assessore Palmeri ha poi ricordato altri ‘numeri’ dietro ai quali tuttavia si cela una misura di Garanzia Giovani Campania, e quindi una azione di politica attiva a favore di un ragazzo o di una ragazza che finalmente si affaccia al mondo del lavoro: circa 30mila tirocini extracurriculari realizzati, e oltre 15mila giovani formati su ulteriori attività più professionalizzanti; oltre 600 nuove aziende di giovani fino a 29 anni, attraverso la misura relativa alla auto imprenditorialità con 11 mln di dotazione, e gestita anche da Invitalia.

Ma cambiano volto e modalità di azione anche i Centri per l’impiego, destinatari di una piccola, grande rivoluzione: dal 2018 si sono rinnovati passando dalla gestione delle ex Province a quella della Regione. L’ingresso nel circuito regionale li ha resi più efficienti e innovativi nell’approccio all’utenza e alle misure concrete a favore dell’occupazione, come per esempio Selfiemployment. È stato inoltre bandito il concorso regionale per 641 nuovi operatori, iniziativa che da la misura di quanta importanza da parte della Regione Campania sia attribuita ai Cpi. 
L’assessore Palmeri ha quindi rivolto un ringraziamento agli operatori dei Cpi, il cui lavoro, ha detto, “non si è mai fermato neanche durante il lockdown. Le imprese si rivolgono con fiducia – ha detto l’assessore – ai Cpi e hanno la possibilità di interloquire con risorse umane all’altezza delle loro esigenze”.
A proposito della Fase 2 di Garanzia Giovani, Palmeri ha ricordato che la Campania è risultata tra le regioni più virtuose nell’utilizzo delle risorse di Garanzia Giovani: nella prima fase sono stati spesi e certificati 190 milioni di euro; per la seconda, a disposizione la Regione ha 220 milioni di euro.  
Condividi l'articolo