Indietro

Lavoratori con disabilità Trentino

Disabilità 02.set.2020
Provincia di Trento: con il Progetto OccupAzione opportunità per i lavoratori con disabilità
Ancora pochi giorni per presentare domanda di partecipazione per poter svolgere lavori socialmente utili. La domanda va consegnata al centro per l’impiego di riferimento
Riparte anche quest’anno il Progetto OccupAzione - Opportunità lavorative in lavori socialmente utili, rivolto a persone con disabilità iscritte nell’elenco della legge 68/99. L’obiettivo è promuovere la dimensione sociale e sviluppare le competenze delle persone con disabilità attraverso il loro inserimento presso enti pubblici nel settore dei servizi alla persona.
 
L’iniziativa, che si è svolta per la prima volta nel 2016, intende anche soddisfare una domanda sempre crescente di sostegno alle persone anziane, sia all’interno delle case di riposo, sia a domicilio.
Le mansioni spaziano infatti da attività di supporto, affiancamento e intrattenimento degli anziani. Alcuni servizi possono essere erogati a distanza, considerata la particolare situazione di emergenza sanitaria legata al Covid-19.
 
L’attuazione dei progetti proposti dagli enti – che prevedono una durata media di 5 mesi (indicativamente nel periodo da dicembre ad aprile) – è affidata a cooperative sociali di tipo b).
 
Il termine per la presentazione delle domande è il 10 settembre alle ore 12,00
 
Per presentare la domanda occorre:
 
Il modulo di domanda, di seguito scaricabile, va compilato e:
  • consegnato, previo appuntamento, presso il centro per l’impiego di riferimento;
  • oppure - previo accordo con l’operatore del centro per l’impiego - va spedito all’indirizzo email che verrà indicato.
I candidati sosterranno un colloquio di selezione per verificare l’idoneità al lavoro richiesto. Le selezioni saranno effettuate da un nucleo di valutazione composto, per ogni centro per l’impiego, da un operatore dell’Agenzia del Lavoro e dai responsabili degli enti appartenenti a quello specifico territorio. I ritenuti idonei, prima dell’avviamento presso gli enti, sono tenuti a seguire un breve percorso formativo.
 
L’assunzione è subordinata al possesso di tutti i requisiti di partecipazione previsti nell’avviso e alla possibile verifica dell’idoneità alle mansioni effettuata con visita medica preassuntiva.
 
Per maggiori informazioni:
 
 
Condividi l'articolo