Indietro

Misure di tutela della salute e di contrasto al caporalato

Misure di tutela della salute e di contrasto al caporalato 19.mag.2020
Regione Lazio, pronti incentivi alle aziende che assumono o stabilizzano e per l’adeguamento dei sistemi di trasporto
Stanziati 500mila del Fse per una iniziativa che si aggiunge a FairLabor, la app del lavoro agricolo
Stemma della Regione Lazio La Regione Lazio ha stanziato 500mila euro del Fondo sociale europeo destinati a finanziare incentivi all’assunzione di braccianti, con contributi per le aziende agricole di 2500 euro per ogni contratto stabile fino a un numero massimo di assunzioni per 12.500 euro. Previsto anche un incentivo di 7500 euro per l’attivazione o l’adeguamento di sistemi di trasporto a norma di protocolli per il contrasto alla diffusione del coronavirus. Una iniziativa a tutela della salute dei lavoratori agricoli, a sostegno delle aziende del settore in questa fase molto difficile, ma soprattutto nel segno del contrasto al caporalato. 

Le imprese del settore agricolo possono far domanda per accedere agli incentivi a partire dal 19 maggio, esclusivamente in modalità telematica. La misura incide su una platea potenziale di circa 4mila lavoratori, e va ad aggiungersi a FairLabor, l’app dedicata all’incontro tra domanda e offerta in agricoltura, e all’offerta di trasporto pubblico per i braccianti con regolare contratto messa a disposizione da Cotral

L’avviso pubblico è disponibile alla pagina http://regione.lazio.it/rl_formazione
Condividi l'articolo