Indietro

Reddito di cittadinanza

Reddito di cittadinanza 12.dic.2019
Emiliano e Parisi a Bari per Navigator e politiche attive
Il presidente della Regione Puglia e quello di Anpal insieme all’evento del 13 dicembre nell’aula magna del Politecnico. Focus su strumenti e risorse per l’occupazione in Puglia e Basilicata
Il presidente della Regione Puglia – Michele Emiliano – e il presidente dell’AnpalMimmo Parisi – saranno insieme a Bari il 13 dicembre per incontrare gli operatori delle politiche attive del lavoro di Puglia e Basilicata.
 
L’occasione sarà data dall’evento Il ruolo dei navigator nelle politiche attive del lavoro 4.0, in programma nell’aula magna “Attilio Alto” del Politecnico a partire dalle 9.30. Evento che serve anche a sottolineare quanto sia importante la capacità di fare rete tra istituzioni centrali e regionali per attuare sui territori programmi e interventi virtuosi per favorire l’occupazione.
 
(Nella foto sopra: un recente incontro tra Parisi e l'assessore regionale al lavoro Sebastiano Leo ndr).
 
L’appuntamento accenderà i riflettori sugli strumenti e le risorse messe in campo per il lavoro dalle amministrazioni regionali di Puglia e Basilicata. Un focus specifico sarà inoltre riservato al ruolo strategico dei navigator – saranno presenti sia quelli pugliesi sia quelli lucani – e dei professionisti di Anpal e Anpal Servizi per l’efficacia delle politiche attive in favore dei percettori del reddito di cittadinanza e dei disoccupati in generale.
 
Oltre a Emiliano e Parisi, interverranno:
 
  • Francesco Cupertino - Magnifico Rettore del Politecnico di Bari;
  • Sebastiano Leo - Assessore al lavoro della Regione Puglia;
  • Francesco Cupparo - Assessore al lavoro della Regione Basilicata;
  • Massimo Cassano - Commissario Arpal Puglia;
  • Maria Rosaria Sabia - Dirigente Arlab Basilicata.
 
L’evento arriva in un periodo molto importante per la Puglia sul versante dell’occupazione, anche per lo sforzo che sta producendo la Regione per arrivare – nel medio termine – ad avere centri per l'impiego sempre più efficienti, in grado di essere l'effettivo luogo di incontro tra domanda e offerta di lavoro. Una valorizzazione e un potenziamento di queste strutture che passa – tra le altre cose – dalla forte collaborazione instaurata con Anpal, dall’apporto dei navigator (personale qualificato che offre assistenza tecnica) e dalla selezione di circa 600 nuovi operatori dei Cpi tra tempo determinato e indeterminato.
 
Condividi l'articolo