Indietro

Regione Calabria: approvato il piano di potenziamento dei Cpi

lavoro potenziamento cpi Calabria 30.ago.2021
Regione Calabria: approvato il piano di potenziamento dei Cpi
Il piano straordinario è lo strumento che avvia le azioni di potenziamento dei Servizi per l’impiego in Regione Calabria.


Il Dipartimento Lavoro, Sviluppo Economico, Attività Produttive e Turismo della Regione Calabria ha adottato, in via definitiva, il Piano Regionale Straordinario di Potenziamento dei Centri per l'Impiego e delle Politiche attive del lavoro, ai sensi del Decreto MLPS n. 74 del 28/06/2019 e successive modifiche.
Il piano straordinario è lo strumento che avvia di fatto le azioni di potenziamento dei Servizi per l’impiego in Regione Calabria.
Sono, altresì, previsti  investimenti per l’ammodernamento dei servizi per l’impiego regionali sia dal punto di vista di nuove professionalità da inserire negli organici che di potenziamento infrastrutturale delle sedi e della strumentazione necessaria.
Alla redazione del complesso atto di programmazione hanno contributo dirigenti e funzionari dei Settori Centri per l’impiego e Politiche Attive del Dipartimento Lavoro, che sono avvalsi, inoltre, del supporto di assistenza dei tecnici di Anpal Servizi SpA. 
Nel dettaglio il Piano prevede il reclutamento, tramite pubblici concorsi, di n. 537 nuovi operatori, i quali dovranno garantire l’erogazione di tutti i servizi previsti dai livelli essenziali delle prestazioni a favore di cittadini ed imprese su tutto il territorio regionale. Molto rilevante è, inoltre, l’ investimento per l’ammodernamento fisico e tecnologico delle sedi dei centri per l’impiego. In collaborazione con i comuni che ospitano gli uffici territoriali sono già in atto le verifiche per l’individuazione di nuovi locali, di proprietà degli enti territoriali, da adibire a sedi dei centri, per i quali sono previsti risorse da destinare per complessivi 33 milioni di euro. Oltre alle sedi principali dei 15 centri per l’impiego regionali saranno oggetto di ammodernamento anche le sedi locali, ed è prevista la possibilità di attivare nuove sedi dei CPI.
Le altre linee d’intervento previste dal Piano riguardano:
 - l’aggiornamento dei Sistemi Informativi nell’ambito Servizi per il Lavoro e delle Politiche Attive con interventi sia per lo sviluppo dei sistemi che per la gestione e la manutenzione evolutiva.

 - potenziamento dell’Osservatorio regionale del mercato del lavoro istituito presso il Dipartimento Lavoro, con l’obiettivo di monitorare costantemente il mercato del lavoro regionale e al fine di meglio programmare le politiche del lavoro, incluse quelle per la formazione anche al fine di mettere a disposizione dei CPI informazioni essenziali per facilitare l’incrocio tra la domanda e l’offerta di lavoro quali l’analisi delle professionalità più ricercate, gli esiti degli inserimenti lavorativi  - la formazione degli operatori in relazione al rafforzamento delle competenze professionali nella erogazione dei servizi quotidianamente erogati all’utenza, con prestazioni rivolte alle persone in cerca di lavoro e prestazioni rivolte alle imprese, nella logica di strutture percorsi di accompagnamento al lavoro per la platea regionale di disoccupati e svantaggiati e per i beneficiari del Reddito di Cittadinanza.

- la comunicazione coordinata sulle politiche attive del lavoro e sui servizi offerti, con l’obiettivo di fornire i dati e le indicazioni su procedure, pratiche ed adempimenti, formali e sostanziali, da espletare per accedere agevolmente ai Servizi per l’impiego nel rispetto della normativa vigente.

Condividi l'articolo