Indietro

Scuola e nautica: costruire il futuro in un cantiere didattico

Formazione 09.lug.2021
Scuola e nautica: costruire il futuro in un cantiere didattico
Anpal Servizi supporta un progetto innovativo per formare gli studenti come professionisti e come uomini
Inaugurazione del cantiere

Si è svolto lo scorso 5 luglio, presso la Lega Navale Italiana sezione di Brindisi, l’evento di inaugurazione del cantiere didattico nautico “MAUI, il mio Catamarano” & Laboratorio nautico galleggiante “TEFIDA”, realizzato in collaborazione con l’I.I.S.S. “Ferraris De Marco Valzani” – Polo Tecnico Professionale “MESSAPIA”.
Il progetto si avvale dell’assistenza tecnica di Anpal Servizi, in virtù del Protocollo di Intesa sottoscritto nel 2018 con l’istituto scolastico al fine di supportare la realizzazione di attività PCTO e di transizione scuola-lavoro.

Il laboratorio professionale prevede la realizzazione di un catamarano lungo circa 5 metri, che utilizza una spina dorsale e paratie, con chiglie in legno massiccio, su progetto di James Wharram, un ingegnere inglese, pioniere dell’ingegneria navale ed esperto di catamarani.
A realizzarlo saranno gli studenti dell’indirizzo “Made in Italy per le imbarcazioni da diporto” dell’I.I.S.S. “Ferraris De Marco Valzani” di Brindisi, attraverso la realizzazione di Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (ex Alternanza Scuola Lavoro) presso la sede della Lega Navale di Brindisi, dove è stato allocato un capannone di metri 10x6, idoneo e omologato per l’uso a norma CE, all’interno del quale gli studenti, coadiuvati da docenti, tecnici ed esperti di settore, potranno svolgere, in attività laboratoriale, i processi creativi e di costruzione del catamarano.

Un’idea innovativa e stimolante per gli studenti, nata dall’entusiasmo di un socio della LNI di Brindisi, Augusto (Titti) Ciullo, che ha costruito negli anni diverse barche sui progetti di Wharram, desideroso di condividere le sue conoscenze con i più giovani.

Inoltre, grazie alla concessione d’uso del natante a vela “Tefida”, sequestrato alla criminalità organizzata, gli studenti potranno svolgere attività di interventi diretti su una imbarcazione da diporto, riflettendo contestualmente sui valori della legalità, del rispetto dei valori universali dei diritti umani, sul principio della inviolabilità della dignità umana, in coerenza con i dettami costituzionali alla base del nostro agire, sia privato che istituzionale, in tutti i contesti di vita e di lavoro.

Grande importanza sarà data alla valorizzazione del percorso, mediante la raccolta documentale in tutti gli step realizzativi attraverso la compilazione di un “Diario di Bordo”. In tal modo sarà favorita la condivisione con cittadinanza e portatori d’interesse di una iniziativa che si presta a processi di replicabilità e ricaduta positiva sugli sviluppi sociali e professionali del territorio. Per questo, saranno coinvolti anche gli studenti dell’indirizzo “Servizi culturali e dello spettacolo “e “Servizi Commerciali- Opzione Grafica pubblicitaria”.

Al momento inaugurale hanno preso parte il Sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi; il Questore di Brindisi, Ferdinando Rossi; l’Assessore Regionale alla Formazione Professionale, Sebastiano Leo; il Presidente Nazionale della Lega Navale Italiana, Ammiraglio Donato Marzano; il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale Mar Adriatico Meridionale, Ugo Patroni Griffi; il Presidente del Distretto Nautico Puglia, Giuseppe Danese; il referente della Direzione Territori Puglia e Basilicata ANPAL Servizi, Domizio Paolone, nonché esponenti del tessuto economico e produttivo del territorio.
A fare gli onori di casa Roberto Galasso, Presidente della LNI sezione di Brindisi e Rita Ortenzia De Vito, Dirigente Scolastico dell’IISS “Ferraris-De Marco-Valzani”.

Condividi l'articolo