Indietro

Statistiche del lavoro Inps luglio 2021

Statistiche del lavoro 21.ott.2021
Oltre 4 milioni di assunzioni nei primi sette mesi del 2021 (video)
Incremento del 20,2% in un anno secondo l’Osservatorio sul precariato pubblicato oggi
Inps Osservatorio precariato

Anche a luglio si registra un saldo positivo tra assunzioni e cessazioni di rapporti di lavoro, sebbene inferiore al mese precedente: +201.065 unità. L’Osservatorio sul precariato, pubblicato oggi dall’Inps, conferma la dinamica positiva del mercato del lavoro del 2021. La variazione netta complessiva è pari a +1.136.366, di gran lunga superiore a quella del 2020 (pari a +506.594unità).


Decisamente positivo anche il trend delle assunzioni. Complessivamente nel mese considerato quelle riferite ai soli datori di lavoro privati sono state 744.353 (il 12,5% a tempo indeterminato), cioè 40.362 in più (+5,7%) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Nei primi sette mesi del 2021 sono state 4.095.062, il 20,2% in più rispetto al 2020. L’aumento ha riguardato tutte le tipologie contrattuali, risultando però più accentuato per le assunzioni di contratti stagionali (+39%) e in somministrazione (+33%); in lieve crescita le assunzioni a tempo indeterminato (+4%).

 

 


Le trasformazioni di rapporti a termine in contratti a tempo indeterminato sono risultate a luglio 46.035 (55.359 se si considerano anche quelle degli apprendisti), il 14,9% in più rispetto a un anno fa. Nei primi sette mesi del 2021 le trasformazioni sono state 260.976 (324.847 se si considerano anche quelle degli apprendisti), il 15,6% in meno rispetto al 2020. Nello stesso periodo le conferme di rapporti di apprendistato giunti alla conclusione del periodo formativo sono aumentate del 21%.


Cresciuto del 28,9% anche il numero di cessazioni, che a luglio è risultato pari a 543.288. Nei primi sette mesi del 2021 queste sono state 2.958.696 (+2,0% rispetto al 2020). Risultano in flessione le cessazioni dei contratti intermittenti (-18%), dei contratti a tempo determinato (-5%), stabili le cessazioni degli stagionali (-0,2%); per i contratti a tempo indeterminato si ha un aumento dell’11%, per i somministrati e gli apprendisti è pari al 18%.

Il saldo annualizzato (vale a dire la differenza tra assunzioni e cessazioni negli ultimi dodici mesi) è in lieve diminuzione rispetto al mese precedente: a luglio è stato pari a 605.112. A giugno era pari a 686.726, mentre nello stesso periodo un anno fa era pari a -167.813.
 
Osservatorio precariato Inps gennaio-giugno 2021 (pdf.)
Osservatorio precariato Inps gennaio-giugno 2021 (xls)

Condividi l'articolo