Indietro

Toscana: aperti bandi per contributi assunzione disabili

Inserimento lavorativo 07.set.2020
Toscana: aperti bandi per contributi assunzione disabili
I contributi - a imprese e/o datori di lavoro – vanno da un minimo di 1000 euro per i tirocini fino a un massimo di 34 mila euro per il tempo indeterminato
logo Regione Toscana - Contributi per assunzione disabili psichici
Favorire l’assunzione degli iscritti alla legge 68/1999 con disabilità di natura psichica. È l’obiettivo degli avvisi pubblici aperti nei giorni scorsi dall’Agenzia regionale toscana per l’impiego.
 
I bandi prevedono la concessione di contributi alle imprese e ai datori di lavoro della Toscana nelle seguenti quattro aree territoriali:
 
  • Arezzo-Firenze-Prato
  • Massa Carrara-Lucca-Pistoia
  • Pisa-Siena
  • Grosseto-Livorno

I contributi

Ecco i contributi per le imprese in obbligo di assunzione ai sensi della Legge 68/99:
 
  • fino a 30 mila euro per assunzione a tempo indeterminato;
  • fino a 10 mila euro per assunzione a tempo determinato minimo 12 mesi;
  • fino a 10 mila euro per trasformazione a tempo indeterminato;
  • fino a 12 mila euro per adeguamento/trasformazione posto di lavoro;
  • fino a 2500 euro per l'istituzione di un responsabile dell'inserimento lavorativo;
  • fino a 18 mila euro per le spese sostenute dalle cooperative di tipo B anche in collaborazione con le imprese e con enti pubblici per la creazione di posti di lavoro;
  • 1000 euro mensili - (comprensivo di 500 euro mensili per il rimborso che l’impresa/datore di lavoro privato corrisponde al tirocinante a titolo di indennità di partecipazione) fino ad un massimo di 6 mila euro - per l'attivazione di un tirocinio della durata massima di 6 mesi finalizzato all'assunzione.
 
Ecco i contributi per le imprese non in obbligo di assunzione ai sensi della Legge 68/99: 
 
  • fino a 34 mila euro per assunzione a tempo indeterminato;
  • fino a 17 mila euro per assunzione a tempo determinato minimo 12 mesi;
  • fino a 15 mila euro per trasformazione a tempo indeterminato;
  • fino a 12 mila euro per adeguamento/trasformazione posto di lavoro;
  • fino a 2500 euro per l'istituzione di un responsabile dell'inserimento lavorativo;
  • fino a 21 mila euro per le spese sostenute dalle cooperative di tipo B anche in collaborazione con le imprese e con enti pubblici per la creazione di posti di lavoro;
  • 1000 euro mensili - (comprensivo di 500 euro mensili per il rimborso che l’impresa/datore di lavoro privato corrisponde al tirocinante a titolo di indennità di partecipazione) fino ad un massimo di 6 mila euro - per l'attivazione di un tirocinio della durata massima di 6 mesi finalizzato all'assunzione.
 
 
Condividi l'articolo