Indietro

Toscana: assegni ricerca da 28 mila euro 5G e innovazione

Lavoro 4.0 08.set.2021
Toscana: assegni di ricerca da 28 mila euro per 5G e innovazione
Bando della Regione rivolto alle Università. Domande entro il prossimo 3 novembre alle 17. Assegni per laureati fino a 35 anni
Bando in Toscana su assegni di ricerca per innovazione nel manifatturiero
L’obiettivo è attivare assegni di ricerca per laureati fino a 35 anni.
 
Avranno una durata di 12 mesi per un importo annuo di 28 mila euro.
 
Riguarderanno progetti per l’applicazione del 5G e di tecnologie innovative nel settore manifatturiero.
 
La Regione Toscana promuove un bando rivolto alle Università del territorio.
 
L’avviso - gestito da Sviluppo Toscana – nasce nell’ambito di Giovanisì.
 
Potranno partecipare (con sede in regione): 
 
  • Università statali pubbliche
  • Istituti di istruzione universitaria a ordinamento speciale
  • Enti di ricerca pubblici
I progetti dovranno essere realizzati in collaborazione tra organismi di ricerca e imprese manifatturiere e coniugare le competenze del sistema di ricerca pubblico con le esigenze di innovazione del sistema produttivo, sostenendo i processi di trasformazione digitale. 
 
Le aree tecnologiche - nel settore manifatturiero - a cui dovranno fare riferimento sono:
 
  • 5G
  • Data Analytics e Intelligenza artificiale
  • Blockchain
 
Info e bando
 
La domanda – da parte delle Università e degli Enti di ricerca - deve essere presentata esclusivamente online, attraverso l’apposita piattaforma di Sviluppo Toscana.
 
Per maggiori informazioni è possibile scrivere a info@giovanisi.it oppure chiamare il numero verde 800 098 719.
 
Per domande sul bando si può inoltre scrivere a bando5g@sviluppo.toscana.it
 
Per supporto sulla piattaforma è disponibile l’indirizzo email supporto5g@sviluppo.toscana.it
 
 
Condividi l'articolo