Indietro

Trentino formazione professionale

Formazione professionale 04.mag.2020
Il Trentino punta sulla formazione a distanza per i soggetti svantaggiati
Le agenzie formative potranno superare il tetto del 20% precedentemente previsto per le attività finanziate dal PO FSE 2014-2020 Asse 2 “Inclusione sociale”

La formazione rivolta ai soggetti svantaggiati per facilitare il loro ingresso nel mondo del lavoro potrà essere svolta interamente a distanza. Lo ha deliberato la Giunta della Provincia Autonoma di Trento, che ha così abolito il tetto del 20% originariamente previsto per tutte le attività finanzate dal PO FSE 2014-2020 Asse 2 “Inclusione sociale”, che ha un budget complessivo di 2,5 milioni di euro.

L’obiettivo è naturalmente garantire gli standard di sicurezza e prevenire il contagio Covid-19.

Le attività svolte in modalità Fad dovranno essere comunicate all’Agenzia del lavoro della Provincia ed essere svolte con sistemi informatici e piattaforme che consentano la tracciabilità e la certificazione dell’utenza (ID, password, login). Inoltre, l’attività svolta attraverso le tecnologie informatiche dovrà essere accessibile a tutti gli utenti della formazione.

 

Condividi l'articolo